• 1
  • 2
  • 3
Prev Next

Con o senza disabilità assieme alla Gmg

Con o senza disabilità assieme alla Gmg

Con i giovani di Belluno-Feltre alla Gmg di Cracovia, dal 26 al 31 luglio, ci saranno tre ragazzi disabili da fuori diocesi, legati alla comunità del volontariato di Belluno-Feltre perché da anni partecipano all’esperienza dei campiscuola estivi e invernali a Palus San Marco, organizzati dall’Odar (Opera diocesana assistenza religiosa). «A livello nazionale – dice don Luciano Todesco, direttore del Centro...

Read more

Da Belluno-Feltre con il Vescovo Renato …

Da Belluno-Feltre con il Vescovo Renato alla Gmg

Il Vescovo Renato Marangoni accompagnerà a Cracovia la delegazione diocesana dei pellegrini che partecipano alla Giornata mondiale della gioventù, con papa Francesco, dal 26 al 31 luglio. Una lettera del vescovo sarà inoltre letta nelle comunità parrocchiali dove, domenica 17 luglio o domenica 24 luglio, sarà dato il “mandato” ai giovani pellegrini alle Giornate mondiali della gioventù, giornate all’insegna del...

Read more

Camposcuola giovani Estate 2016

Camposcuola giovani Estate 2016

Tornati da Cracovia, una nuova esperienza di condivisione e di fede attende i giovani della diocesi di Belluno-Feltre. Il Centro di pastorale giovanile, guidato da don Luciano Todesco, propone nella consueta location della Villa gregoriana di Auronzo - Palus San Marco il camposcuola estivo, un'occasione speciale per concludere le vacanze estive con un'esperienza di gruppo e di amicizia. Fino al...

Read more

Belluno vescovo Marangoni messa di ingresso 20Scarica il testo in .doc e in .pdf

Alle comunità parrocchiali della Chiesa di Belluno-Feltre,

in particolare ai presbiteri, ai Consigli pastorali,

a quanti sono chiamati a un servizio di progettazione e di animazione in parrocchia

 

In queste ultime settimane, a ridosso della stagione estiva, dopo il «passaggio di pastorale» dal vescovo Giuseppe - a cui va la nostra vivissima riconoscenza - e il nuovo vescovo Renato, il Consiglio pastorale diocesano, si è incontrato alzando lo sguardo sul cammino del prossimo anno pastorale 2016-2017. È stato così rinnovato l’impegno ad accompagnare la vita della comunità diocesana con l’attenzione a cogliere i passi futuri da condividere insieme. Ne è nato un testo di raccolta di alcune «cose necessarie» che tutte le comunità parrocchiali sono invitate ad accogliere, a fare proprie e a elaborare localmente. Nell’intento di favorire uno spirito di condivisione spirituale e pastorale sono stati elaborati quattro punti che consegniamo, dopo il dovuto discernimento fatto assieme al vescovo Renato e dopo aver consultato i responsabili degli Uffici diocesani di pastorale. Preme precisare che questi quattro punti nella forma di quattro domande non esauriscono la progettazione pastorale che dovrebbe avvenire sia a livello di parrocchie e sia, in via sussidiaria, a livello foraniale. La loro insistenza riguarda il clima da attivare e da condividere. Si tratta di una «intonazione» che auspichiamo diventi un terreno comune per le nostre parrocchie per «camminare insieme». Sono pensate a partire dagli orientamenti più generali della Chiesa italiana, delle consegne a essa di Papa Francesco e, soprattutto, sono in vista di ciò che matureremo nel cammino successivo dei prossimi anni, per primo il rinnovo degli organismi pastorali come espressione di una corresponsabilità e di una chiarificazione nell’azione pastorale. Cercheremo di sostenere e accompagnare, nel corso dell’anno, il cammino della nostra Chiesa con ulteriori strumenti che si rendessero necessari. Premettiamo al testo elaborato le parole che Papa Francesco ha rivolto ai delegati di tutte le Diocesi italiane nel Convegno nazionale tenuto a Firenze dal 9 al 13 novembre 2015.

 

 Raccogliamo e poniamo le nostre attese, le nostre fatiche, il nostro comune impegno «nella gioia del Vangelo». Il Signore Gesù, volto della misericordia del Padre, ci benedica!

 

1 luglio 2016

 

Il Consiglio pastorale diocesano - il Vescovo Renato

Leggi tutto: «Nella gioia del Vangelo». Gli Orientamenti pastorali per il 2016-2017

GOSALDO Veduta locSono pronti e a disposizione di chiunque visiterà in estate la diocesi di Belluno-Feltre i pieghevoli che riportano gli orari di tutte le celebrazioni eucaristiche festive e prefestive. Sono diffusi a cura dell’Ufficio diocesano per la pastorale del tempo libero, turismo e sport. Le due edizioni, una per l'Agordino, il Cadore, Cortina d'Ampezzo e Zoldo, la seconda per l'Alpago, il Nevegàl e il Feltrino, si aprono con il saluto del Vescovo Renato Marangoni, che invita a «uno sguardo verso l’Alto, per un sospiro di silenzio rivolto al Creatore, per il sussurro di una preghiera, per una fraternità condivisa nelle nostre celebrazioni in particolare nella Messa domenicale». Ancora il Vescovo sottolinea come «Siamo contenti di condividere il dono straordinario di queste montagne con quanti cercano momenti e spazi di ricarica fisica e interiore, con quanti sentono il bisogno di momenti di condivisione e di relazioni più serene e profonde. Il nostro saluto è anche il desiderio di un’amicizia che vorremmo condividere. Sentiamo che tutti voi che ci raggiungete e ci incontrate in queste nostre terre siete portatori di un dono. Il vostro tempo libero e le vostre attività di sport, di svago, di amicizia, di riposo si incontrano con il nostro impegno di ospitalità».

Sono riportati anche gli orari delle confessioni e l’invito a visitare il santuario del Nevegàl, la basilica-santuario dei santi Vittore e Corona (per il pieghevole della Valbelluna) e il Museo diocesano di arte sacra a Feltre.

Clicca qui per scaricare il pieghevole dedicato all'Agordino e al Cadore e qui per scaricare quello dedicato all'Alpago, al Nevegàl e al Feltrino.

MisurinaPronto il programma per gli Esci (Esercizi spirituali comunitari itineranti) del 2016. Seguiranno in ottima parte il percorso individuato dalle tappe 15 (da Son Forcia a Misurina) e 16 (da Misurina ad Auronzo) del «Cammino delle Dolomiti» e avranno per tema «In cordata sui sentieri della Misericordia. Per dissetare, accogliere, visitare». Giovedì 25 agosto il ritrovo dei partecipanti è alle 19 alla Casa per ferie delle Orsoline di Cortina per l'introduzione e il pernottamento; l'itinerario del giorno successivo, venerdì 26 agosto, prevede le soste al rio Gere, dove cadde l'elicottero «Falco» il 22 agosto 2009, al passo Tre Croci e all'istituto «Pio XII» di Misurina, dove si sosterà per il pernottamento. Sabato 27 agosto, il percorso da Misurina a Giralba prevede le soste al Col de Varda, al rifugio «Città di Carpi» e al cason de la Crosera, per arrivare alla Casa alpina di Sacile, poco distante da Auronzo. Nella cittadina già cantata dal Carducci i partecipanti (il numero massimo è fissato a 50) arriveranno l'indomani per partecipare alla Santa Messa parrocchiale delle 11 nella chiesa di Villagrande e per tornare a Belluno dopo pranzo. Lungo il percorso, sono previsti tempi di preghiera personale, anche con un momento di "deserto" (preghiera silenziosa, all'aperto, da soli) e comunitaria, oltre alle meditazioni proposte da don Luis Canal, direttore del Centro missionario diocesano. Una dimensione relazionale, oltre che dai contatti che si creeranno tra i partecipanti, sarà vissuta con l'incontro di alcune associazioni cadorine di volontariato la sera del sabato, a Giralba. Sono garantiti dall'organizzazione i trasporti da Belluno a Cortina, il pomeriggio di giovedì 25, e il ritorno da Auronzo a Belluno domenica pomeriggio (oltre che il trasporto zaini da Misurina a Giralba, per chi ne facesse richiesta). Le iscrizioni, presso l'agenzia «Plavis viaggi e pellegrinaggi» di Belluno (piazza Piloni, 7): sono ancora pochi i posti disponibili.

Clicca qui per scaricare la scheda di iscrizione